venerdì 29 marzo 2013

La mia pastiera


Pasqua tempo di dolci, tempo di pastiera.... dal Giovedì Santo in ogni casa della provincia campana fervono i preparativi per preparare questo dolce della tradizione, che va fatto in anticipo perchè deve "riposare",  ovvero si devono amalgamare tutti i sapori....ogni casa ha la sua ricetta tramandata da mamma a figlia.
Ho preso delle notizie  sul sito ufficiale della pastiera in cui si narra che "Maria Teresa D'Austria, consorte del re Ferdinando II° di Borbone, soprannominata dai soldati "la Regina che non sorride mai", cedendo alle insistenze del marito buontempone, famoso per la sua ghiottoneria, accondiscese ad assaggiare una fetta di Pastiera e non poté far a meno di sorridere, compiaciuta alla bonaria canzonatura del Re che sottolineava la sua evidente soddisfazione, nel gustare la specialità napoletana. Pare che a questo punto il Re esclamasse: "Per far sorridere mia moglie ci voleva la Pastiera, ora dovrò aspettare la prossima Pasqua per vederla sorridere di nuovo". 

La mia ricetta della pastiera è adeguata ai gusti di casa mia, anche se qualcuno non sarà d'accordo io frullo il grano con i canditi perchè a mio marito non piace trovare i chicchi interi, in questo modo il composto è denso e cremoso come piace a noi....e la pastiera è buonissima e profumatissima....
Per la pasta frolla
500 gr di farina,

2 uova e 2 tuorli

200 gr di zucchero,

200 gr di burro
la buccia grattugiata di un limone.
Per il ripieno :

500 gr di grano

300 ml di latte,

un cucchiaio  di burro,

1 bustina di vanillina

700 gr di ricotta,

600 gr di zucchero,

7 uova intere e 3 tuorli,

2 fiale di acqua di fior d'arancio,

canditi misti.
 La sera prima prepariamo la pasta frolla, mettiamo insieme tutti gli ingredienti, finchè diventa un impasto morbido e liscio e lasciamo riposare in frigo tutta la notte.
Mettere a cuocere, a fuoco lento, il grano con il latte e  il burro. Fare cuocere fino a che il composto non diventi cremoso. Lasciare raffreddare. Come ho già detto il grano  lo frullo insieme ai canditi, così si sente il sapore ma non si trovano pezzetti quando si mangia, ma questa è una questione di gusti!

In un recipiente mettere la ricotta, lo zucchero e i tuorli d'uovo e mescolare bene, anzi io gli dò una frullata con il frullatore ad immersione,  montare a parte gli albumi e aggiungere all'impasto, ho scoperto che montare a neve gli albumi rende la pastiera ancora più morbida,  unire anche la crema di grano e le fialette di fiori d'arancio, mescolare  bene e fare riposare.

Stendere la pasta frolla e ricoprire una teglia unta e infarinata.Con gli avanzi della frolla e dell'impasto ho fatto anche due piccole pastiere....

Riempire con il ripieno e con la pasta rimasta fare delle strisce e metterle a griglia sul ripieno.

Mettere in forno, a 170° per un paio di ore al momento di servire cospargere con zucchero a velo. Questa è la foto della piccola pastiera che è sparita appena si è raffreddata, sono riuscita a fare una foto al volo mentre erano già con coltello alla mano!!!!

Approfitto del post per augurare a tutti voi che passate di qua di trovare una sorpresa speciale nel vostro uovo di Pasqua...tanta felicità, salute gioia e serenità...auguri a tutti....



23 commenti:

  1. Grazie davvero per questa meravigliosa ricetta ! Colgo l'occasione per augurarti una serena Pasqua :)

    RispondiElimina
  2. Non l'ho mai fatta e nemmeno assaggiata. Ma l'idea di frullare il grano non è male.
    Complimenti e approfitto per augurarti una felice Pasqua!

    RispondiElimina
  3. Tanti auguri di una buona e serena Pasqua!!
    E complimenti per la pastiera.
    Un bacio a presto!

    RispondiElimina
  4. Bellissima la tua pastiera e che buona :) Prima o poi devo decidermi a farla anch'io. Un bacio, tanti auguri di buona Pasqua

    RispondiElimina
  5. che delizia!!tanti carissimi auguri di buona Pasqua a te e a tutta la tua famiglia!ciao!

    RispondiElimina
  6. Ciao Malu, e' qui la festa? Bellissima la pastiera, l'ho fatta anch'io qualche volta ma e' molto laboriosa, cque grazie per la tua ricetta magari e' piu' semplice,poi la guardo meglio, complimenti per tutte le tue squisitezze, baci rosa a presto.))buona serata

    RispondiElimina
  7. Un applauso per te, per la pastiera stupenda e per la dolcezza che sei.. <3 Una Pasqua meravigliosa, amica mia! :D TVB!

    RispondiElimina
  8. Adoro la pastiera :) Mi viene da ridere ad immaginare la scena: tu che di corsa scatti la foto e la tua famiglia con coltello e piattino alla mano :)
    Buona Pasqua anche a te. Un bacio.

    RispondiElimina
  9. CIAO,anche io ho appena postato la mia pastiera che però ha i chicchi, come ho detto anche nel mio post ognuno ha una sua ricetta che adatta alla propria famiglia, ve benissimo passare i chicchi se a voi piace così; la tua pastiera è bellissima auguri buona pasqua a tutti in famiglia.

    RispondiElimina
  10. mai assaggiata...prima o poi mi cimento nel farla.
    Auguroni di una serena Pasqua.

    RispondiElimina
  11. Complimenti, sembra proprio buona! Mi piace molto la pastiera, ma non ho mai provato a farla... prima o poi ci provo. Buona Pasqua!
    Annalisa

    RispondiElimina
  12. Malu Malu Malu Malu posso venire da te a Pasqua??e daiiiiii
    bella presentazione!! Bra!!!

    RispondiElimina
  13. E sorrido anch'io mentre ammiro la tua pastiera profumata e cremosa!Tantissimi auguri cara a te e atutta la tua bella famiglia!

    RispondiElimina
  14. Ottima la tua pastiera. Anche io come te mi adeguo ai gusti dei miei cari, infatti frullo la frutta candita.
    Cari auguri per una serena Pasqua

    RispondiElimina
  15. Quella fetta e una tentazione unica!!! Tanti auguri serena Pasqua!!
    Francesca

    RispondiElimina
  16. Ciao cara anch'io la faccio uguale alla tua e frullando tutto per gli altri,a me piace invece il grano intero..che buona!!quest'anno l'abbiamo fatta anche con la crema pasticceria domani ci faremo male ahahahah..buona Pasqua a te e famiglia un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Vorrei essere li per assaggiare dal vero queste delizie. ciao e buona pasqua

    RispondiElimina
  18. Auguroni pure a te e alla tua famiglia, e complimenti per le tue pastiere... buonissime!

    RispondiElimina
  19. Anche a te tantissimi auguri!
    Paola

    RispondiElimina
  20. Cara Maria Luisa dal punto più profondo del mio cuore ti auguro una Pasqua serena, felice, piena di pace e tranquillità che possa costantemente regnare in casa tua per tutti gli anni avvenire senza mai più soffrire per le avversità che la vita, purtroppo all'improvviso ci può dare!Siate sempre uniti per poter rafforzare questo amore che unisce i vostri cuori, solo così potete contrastare questi avvenimenti per tenerli il più lontano possibile dalla vostra vita. Questo è il mio augurio per te e per la tua bella famiglia!!Con affetto è sincerità il tuo umile amico Lucio. Ciao Malù, baciotti e abbracci tutti per voi. FELICE PASQUA!!

    RispondiElimina
  21. A' PASTIER?E CH TO DICH A FA..TIè TIè CHEST SO PASTIER NAPULITAN!!VULIT METTER A PARAGON E CHELL VA VENNEN DINT A PASTICCERIA??E CO DICIT A FA E TUTTO INUTILE...HAHAHAHAHAHAAHAHAHAHA!!!

    RispondiElimina
  22. be non c'è pastiera che si rispetti se non c'è la propria versione, no? :) questa mi mancava! a casa invece noi per metà passiamo il grano, l'altra lo lasciamo così ehhhh quante ne esistono :) un abbraccio e tanti auguri di buona Pasqua! :*

    RispondiElimina
  23. mia mamma la fa uguale a te..come dosi..e ...frullando il grano così viene cremosissima...buona buona..

    RispondiElimina

Scusatemi se non riesco sempre a venire a curiosare nei vostri blog, quindi vi ringrazio anticipatamente per la vostra visita e i vostri commenti.... intanto gradite un caffè?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...